Passa ai contenuti principali

Pasta modellabile al bicarbonato

[G] Ieri pomeriggio ho pubblicato sulla pagina Facebook del blog, la foto dei chiudi pacco natalizi preparati insieme ai bambini qualche giorno fa. Ebbene l'entusiasmo dimostrato e la richiesta di maggiori informazioni, mi ha convinto a scrivere questo post con la ricetta della pasta modellabile al bicarbonato.
Purtroppo non ho foto della preparazione della pasta, ma vi lascio il riferimento al post di Country Kitty, dal quale ho preso anche io la ricetta aumentando le dosi. Troverete foto bellissime e qualche suggerimento. 
Era da tempo che volevo provare a farla, ma non sono mai stata un'amante delle paste modellabili e sopratutto non pensavo venisse così bene e che fosse così bianca. 
Così un giorno della settima scorsa ho proposto la "mia" idea ai bimbi e dopo cena abbiamo dato via ai lavori. Ecco il motivo di mancanza di foto: con loro non puoi distrarti a far foto se no in un attimo ti trovi la cucina nel caos più totale. 
Fidatevi è veramente semplice e divertente e bastano solo 3 ingredienti:
Mettete tutto in un pentolino antiaderente e poi sul fuoco. Iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno facendo sciogliere bene il bicarbonato e la maizena. Non preoccupatevi per i grumi scompariranno da soli. Mescolate, mescolate fino a quando il liquido inizierà a rapprendersi formando piano piano una palla che si staccherà da sola dalle pareti del pentolino. Togliete la pasta dal pentolino e mettetela su un foglio di carta da forno, o dove volete, per farla raffreddare. Bastano pochi minuti e avrete la vostra palla di pasta da modellare. Quando si sarà raffreddata potete iniziare a lavorarla. Visto che tende a seccarsi se lasciata all'aria, noi ne prendevamo un pò alla volta conservando il resto in un sacchetto per il frigo. Per semplificare la stesura della pasta ed evitare che si attaccasse al mattarello , l'ho inserita tra due fogli di carta da forno. La cosa bella è che essendo gli ingredienti commestibili, potete tranquillamente usare il mattarello e gli altri utensili che usate abitualmente in cucina. 
Dopo aver steso la pasta potete usare i taglia biscotti nelle forme che volete. Noi abbiamo scelto soggetti natalizi perché li volevamo utilizzare come chiudi pacco o decorazioni per l'albero. Visto l'uso finale una volta ritagliata la forma con lo stampino abbiamo fatto un foro con una cannuccia. Disponete le formelle su un piano liscio e mettete ad asciugare per 2/3 giorni, rigirandole ogni tanto per non farle incurvare. Il tempo di asciugatura dipende dallo spessore.
Presi dall'entusiasmo abbiamo aggiunto un pò di cannella alla pasta bianca, perchè a noi gli orsetti piacciono marroni e profumati!
Oggi GPiccolo andrà al compleanno di un amichetto... vuoi non mettere sul pacco uno dei nostri bimbi con il nome del festeggiato?! 

Un'ultima considerazione: se le fate con i bimbi scordatevi formine lisce, perfette e dello stesso spessore. Ma vi divertirete un mondo e sporcherete veramente poco. 
Potete raddoppiare le dosi se volete fare tante formelle, magari per regalarle a qualche amica pigra ( vero Puccy? ). 
Spero sia tutto chiaro, se no scrivetemi pure qui o su Facebook . Aspetto le foto con le vostre decorazioni, mi farebbe tanto piacere sapere di avervi dato un'idea!
A presto, Giorgia 


Partecipiamo a 
decoriciclo
e alle chiacchiere di Un te dentro l'armadio

Commenti

  1. Che bello!
    E ottima l'idea della cannella, gli orsetti sono fantastici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Sara! Poi profumano anche di cannella! Un abbraccio, Giorgia

      Elimina
  2. Brava, hai messo la ricetta!!! Quando ho visto i chiudipacco su FB volevo appunto chiedertela, ma hanno fatto prima gli altri! Non mi stupisce che non siano piaciuti solo a me, sono stupendi!!!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Rama... devo dire che sono rimasta stupita da tanto entusiasmo perchè mi sembrava una ricetta "famosa", ma visto che mi è stato chiesto ho deciso di pubblicarla. Sono imperfetti .. si può fare di meglio! Se ci provi mi raccomando condividi la foto! Un abbraccio. Giorgia

      Elimina
  3. bellissima idea!! da provare assolutamente, grazie Giorgia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Irene <3 E' semplice e ai bimbi piacerà di certo! Un abbraccio. Giorgia

      Elimina
  4. Che coincidenza!!!!, proprio ieri sera cercavo in rete una ricetta per fare questi chiudippacco!!! La tua é facilissima e i risultati sono ottimi!!!! Ci provo anche io!!! Grazie mille per averla condivisa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai di prova!!! A te verranno sicuramente meglio ; - ) ciao Giorgia

      Elimina
  5. Che belle queste formine!
    Ma sai che da piccola mi divertivo a farne di simili con la pasta al sale?!Chissà che quest'anno non mi prenda l'ispirazione, magari prendendo spunto anche dal tuo post...
    Intanto io ti ho taggata nel post #dreamy, spero ti faccia piacere!
    Un bacione

    Francesca A&B

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci la pasta è bianchissima!!! Grazie per la "taggata" appena riesco ci provo!

      Elimina
  6. Avevo letto il post, ma questa settimana sono in arretrato con i commenti!
    Che dire? Mi incuriosisce parecchio!
    La proverò a breve, anche perché ho usato il DAS di recente (non lo usavo dai tempi della scuola) e non me lo ricordavo così puzzolente!
    Quindi grazie!
    Quali sono i colori più adatti per la decorazione? Tempere, vernici ....?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi ricordo che il Das faceva uno strano odore! Questa è inodore morbida e bianchissima, noi abbiamo aggiunto cannella per colorare la pasta ma si possono usare anche i colori alimentari ( quelli per la pasta di zucchero).
      Una volta asciutti io ho usato un pennarello indelebile per la scritta ma secondo me si riesce anche con le tempere! Buona giornata! Giorgia

      Elimina
  7. Ma che belli!
    Grazie per la ricetta e grazie per averli portati alla nostra iniziativa di natale.
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi Maria per la vostra bella iniziativa! Ciao Giorgia

      Elimina
  8. Questa pasta mi attira moltissimo, ma non ho ancora avuto modo di provarla.
    Bellissimi i vostri chiudi-pacco!
    Grazie per questo post. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani dico a te quello che ho già scritto: provaci! E' veramente facile e versatile. Grazie mille per il commento. Giorgia

      Elimina
  9. Non avevo mai sentito parlare di questa pasta al bicarbonato prima d'ora...dovrò provarla! Le vostre decorazioni sono venute benissimo!
    Ti ho lasciato un regalo sul mio blog, quando ti va, passa a ritirarlo :)
    A presto!
    Linda

    RispondiElimina
  10. Scusa ma io leggo solo ora,vanno asciugati all'aria? Non cotti in forno giusto?grazie mille Faby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ... vanno lasciati asciugare all'aria. E' una pasta davvero di facile realizzazione ma d'effetto. Grazie, Giorgia

      Elimina

Posta un commento

Grazie per averci lasciato un commento, lo leggeremo volentieri!

Post popolari in questo blog

Pinkie Pie per Emma

[G] Nonostante le allarmanti notizie sul calo delle nascite in Italia, intorno a noi continuano a nascere bambini e così io continuo a realizzare fiocchi nascita! Come avrete capito leggendo un precedente post, son ben felice di accettare l'incarico quando mi viene richiesto... soprattutto quando si parla di rosa! Quando ho iniziato a pensare a questo "fiocco" avevo in mente altro, volevo fare una cosa diversa dalle solite nuvolette, con dei cuori, farfalle e fiori. Ma poi l'idea mal si abbinava alla stagione: fiori e farfalle in inverno non mi convincevano. Così ho pensato ad una frase di GGrande:" Tu mamma sei come Pinki Pie ti piace sempre fare dolci e organizzare feste".  Pinkie Pie, per chi non la conoscesse, è un simpatico pony della serie animata My Little Pony - L'amicizia è magica, che ama cucinare muffin e cupcakes, fare scherzi divertenti e sopratutto è la "migliore organizzatrice di party".  In effetti abbiamo molte cose in comune!  Mi…

Come colorare un timbro ... corso base per principiante

[G] Cosa avete capito??? La principiante sono io, mica voi !!!! Vi ricordate questo primo esperimento nel colorare un timbro? Ecco,  ha avuto un tale successo che ho pensato di condividere con tutti un segreto: basta poco per colorare un timbro non abbiate paura PROVATECI!!!! Non fraintendetemi, ci sono tecniche specifiche da seguire se si vuole realizzare una colorazione perfetta, così come servono colori apposta acquistabili in negozi specifici. Ma se voi come me non cercate la perfezione ma volete solo sperimentare qualche cosa per divertimento e aggiungere un tocco in più alle vostre creazioni allora non esitate. Lo dico che perchè io così mi sono sentita per anni di fronte a timbri bellissimi. Guardavo con profonda ammirazione le colorazioni di artiste bravissime senza acquistare nessun timbro perchè pensavo che tanto non colorandolo non me ne sarei fatta niente. Pensavo anche che la colorazione fosse possibile solo con pennarelli troppo costosi per essere solo un piccolo passate…