Passa ai contenuti principali

... Barcellona in 48 ore (2a parte).

Qui la prima parte (1).

Sabato, dopo una colazione abbondante siamo usciti e approfittando della comodità della fermata della Metro ci siamo recati alla Sagrada Familia, dopo aver fatto un passaggio veloce alla Boqueria, logicamente.
La metropolitana copre in maniera capillare la città, è consigliabile se il tempo è poco e ci si vuole spostare da una parte all'altra della città senza perdere troppo tempo.
Il costo giornaliero della Zona 1 senza limiti di passaggi è di € 7,60 per persona.
Dalla Sagrada Familia siamo scesi a piedi fino all'Arc de Triomf e da lì abbiamo proseguito fino al bellissimo Parc De La Ciutadella.
L'attrazione per i mercati coperti ci ha portato inevitabilmente al Mercato di Santa Caterina, a mio parere meno bello della Bouqueria ma non per questo da scartare.
Da lì' ci siamo mossi nel labirinto delle strette vie che portano alla Rambla per recarci a Plaza Catalunya.
Dopo un panino e un caffè da Starbucks abbiamo percorso tutta la Rambla sino al mare per andare a vedere Maremagnum, una sorta di centro commerciale sul mare, all'interno della darsena portuale.
Aperitivo con una birra in un pub irlandese (!) e due passi per la bellissima Plaza Reial, posto molto suggestivo che in certi scorci mi ha ricordato l'Havana a Cuba.
Doccia velocissima e di nuovo fuori in cerca di un localino tipico dove mangiare Tapas e Sangria.
"Chi lascia la strada vecchia (7 Portes), per quella nuova non sa quello che trova".
Infatti. Abbiamo fatto un errore da PIVelli finendo in un posto dove abbiamo mangiato poco, bassa qualità, spesa alta in relazione al cibo mangiato. Io odio i fast food ma piuttosto che quello sarebbe stato meglio un Mc Donald. Tapatxi si chiama. Non ci tornerei neanche se mi offrissero la cena gratis.
Dopo un bel sonno ristoratore ci siamo svegliati, colazione e via verso l'aeroporto per il volo di ritorno e in un batter d'occhio (1 h 20 min) siamo arrivati a casa giusti per pranzo e per le lasagne bolognesi della mamma ... 

Per concludere: per noi Barcellona è a un tiro di schioppo da casa; organizzandosi per tempo e acquistando i biglietti aerei e l'hotel in periodo di promozione non costa di più di un week end in Riviera. Ne vale veramente la pena. Si tratta di una città multiculturale, giovane, dinamica e coloratissima. Si mangia molto bene (se non si sbaglia la scelta del ristorante...).
Speriamo di tornarci quanto prima ... con i bambini.

























A presto  .... Stefano e Giorgia.

Partecipiamo a: 
Linky Party 2015

Commenti

  1. Complimentiper le bellissime fotografie! a presto Gabry

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. :))))
    Bello non vedo l'ora di andare...mi ispira un sacco!
    Baci
    Vivy

    RispondiElimina
  4. Che bella Barcellona....sono molto affezionata a questa città perché mia sorella ci ha vissuto per qualche anno e quindi me l'ha fatta amare e conoscere bene...
    Le foto sono stupende come sempre!!!! ^^
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rama,
      io credo che ci si innamori al "primo sguardo" di una città come Barcellona.
      Noi purtroppo non abbiamo avuto modo di vederla in modo approfondito e di conoscerla così bene ma l'impressione è stata molto positiva.
      Grazie per i complimenti.
      A presto, Stefano

      Elimina
  5. MI trasferirei subito in questa città la adoro. Complimenti per le foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ombretta per i complimenti per le foto, sono sicuramente migliorabili ... si tratta di farci l'abitudine !
      Step by step.
      Ciao,
      Stefano

      Elimina
  6. Ciao, mi ripeto, che belle foto! Anche se brevi i viaggi danno sempre tantissimo. Senza bimbi poi, chissà quanto avrete camminato...e visto...Io e mio marito ci siamo stati da "sposini", 10 anni fa circa e spero di tornare presto, con le tremende belvette al seguito! Un abbraccio, Valeria

    RispondiElimina
  7. Bellissime foto,complimenti!Io non ci sono mai stata ma mi piacerebbe tantissimo e penso che prima o poi almeno un fine settimana ce lo farò!Grazie per essere passata da me!Un saluto.Silvia^^

    http://rainbowinthedark777.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Ciao, vengo dal linky party di ALex.
    Complimenti, sono delle bellissime foto, alcune molto particolari.
    Mi aggiungo volentieri come follower, ciao

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per averci lasciato un commento, lo leggeremo volentieri!

Post popolari in questo blog

Pasta modellabile al bicarbonato

[G] Ieri pomeriggio ho pubblicato sulla pagina Facebook del blog, la foto dei chiudi pacco natalizi preparati insieme ai bambini qualche giorno fa. Ebbene l'entusiasmo dimostrato e la richiesta di maggiori informazioni, mi ha convinto a scrivere questo post con la ricetta della pasta modellabile al bicarbonato. Purtroppo non ho foto della preparazione della pasta, ma vi lascio il riferimento al post di Country Kitty, dal quale ho preso anche io la ricetta aumentando le dosi. Troverete foto bellissime e qualche suggerimento. 
Era da tempo che volevo provare a farla, ma non sono mai stata un'amante delle paste modellabili e sopratutto non pensavo venisse così bene e che fosse così bianca. 
Così un giorno della settima scorsa ho proposto la "mia" idea ai bimbi e dopo cena abbiamo dato via ai lavori. Ecco il motivo di mancanza di foto: con loro non puoi distrarti a far foto se no in un attimo ti trovi la cucina nel caos più totale. 
Fidatevi è veramente semplice e divertente…

Pinkie Pie per Emma

[G] Nonostante le allarmanti notizie sul calo delle nascite in Italia, intorno a noi continuano a nascere bambini e così io continuo a realizzare fiocchi nascita! Come avrete capito leggendo un precedente post, son ben felice di accettare l'incarico quando mi viene richiesto... soprattutto quando si parla di rosa! Quando ho iniziato a pensare a questo "fiocco" avevo in mente altro, volevo fare una cosa diversa dalle solite nuvolette, con dei cuori, farfalle e fiori. Ma poi l'idea mal si abbinava alla stagione: fiori e farfalle in inverno non mi convincevano. Così ho pensato ad una frase di GGrande:" Tu mamma sei come Pinki Pie ti piace sempre fare dolci e organizzare feste".  Pinkie Pie, per chi non la conoscesse, è un simpatico pony della serie animata My Little Pony - L'amicizia è magica, che ama cucinare muffin e cupcakes, fare scherzi divertenti e sopratutto è la "migliore organizzatrice di party".  In effetti abbiamo molte cose in comune!  Mi…

Una mongolfiera come invito

[G] Inizia il periodo delle comunioni, cresime e soprattutto dei battesimi.... al di là del valore religioso di questo sacramento dal punto di vista creativo è il mio preferito. Azzurro e rosa sono una coppia di colori che ho sempre adorato fin da piccola e quando ho la possibilità di divertirmi con loro ne sono felice. Non sono una grafica anche se in giovane età ho avuto il pensiero di diventarlo facendo poi una scelta scolastica completamente diversa. Forse è per questo che seguo tantissimi blog e profili di grafica con profonda ammirazione per il lavoro di una super grafica in particolare: Giulia Le Petit Rabbit. Diciamo anche che è un pò "colpa sua" se sono arrivata a scrivere questo post !!!  Ci siamo conosciute l'anno scorso all'edizione primaverile del Mondo Creativo: io avevo appena acquistato una fustella a forma di girandola, lei mi parlò di alcuni inviti che aveva preparato per un battesimo diventando "matta" a tagliare tutte le girandole a mano. Pe…