Passa ai contenuti principali

Kit di sopravvivenza per una mamma bis

[G] Quando abbiamo deciso di aprire questo blog secondo me non avevamo pensato alle conseguenze. Ci sono tantissimi aspetti positivi è vero, conosci nuovi blog, persone e creative fantastiche che ti offrono nuovi spunti e ti incoraggiano con i loro commenti. Soprattutto puoi dar sfogo a parole e fantasia in questa specie di diario, che è un pò il motivo che ha spinto noi. 
Non nascondo però che è difficile tenerlo aggiornato soprattutto per chi lavora come noi. Io creo e pastrocchio di sera ed è quindi impossibile fare foto decenti. Dovrei prendere fuori l'armamentario per le foto ma chi ne ha voglia alle 10:00 di sera. Così faccio delle foto veloci al mattino con il cellulare a quanto creato di notte e magari lo posto sulla nostra pagina Facebook senza condividerlo anche qui. Così passano i giorni senza pubblicare niente... 
Per fortuna il mio creare non è in funzione del blog e quello che faccio lo farei ugualmente anche senza questo "contenitore" virtuale. Ma qua mi diverto e spero che le mie idee possano servire ad altri in una sorta di catena creativa. Allora questa mattina mentre sistemavo le cartelle sul computer ho ritrovato una cosa davvero simpatica che avevo realizzato qualche anno fa per un'amica. Non ho foto del prodotto finito ma lo schema di come è stato pensato sì .Visto che mi sembra che in Italia ci sia una nuova ondata di nascite ( in giro si vedono delle bellissime pance) ho pensato di raccontarvelo.
Si tratta di un "Kit di Sopravvivenza per una mamma bis", capite già che la passione dei kit per le nascite ha radici lontane e quello presentato in questo post di qualche giorno fa  è solo l'ultimo di una serie.
Il Kit era stato pensato per un'amica in attesa del secondo bimbo e visto che io avevo già entrambi i G conoscevo le reazioni tipiche di una bis mamma.
Se dovessi rifare adesso lo stesso regalo di certo utilizzerei delle tag effetto lavagna che vanno tanto di moda. 


All'interno di una scatola avevo inserito questi oggetti con il relativo biglietto di spiegazione:

 un bagnoschiuma, delle bustine di te e una bottiglietta di vodka

 qualche sigaretta (per evitare polemiche non incentivo la sigaretta ci mancherebbe era più un suggerimento scherzoso visto che la mamma in questione ogni tanto fumava )

 una bustina di bicarbonato (l'effetto sorpresa della polvere bianca è assicurato)

 un temperamatite elettrico 

 il libro Urla di Mamma di Jutta Bauer edito da Nord - Sud Edizioni. 
E' un piccolo libro illustrato che racconta la storia di un pinguino e della sua mamma. La mamma pinguino si arrabbia e sgrida il piccolo pinguino che si spaventa. Lo spavento è talmente forte che il piccolo si divide in pezzi e ogni pezzo finisce in un posto diverso. La mamma dovrà viaggiare per ritrovare tutti i pezzi del piccolo e ricucirli insieme. E' solo un piccolo libricino ma vi assicuro che fa riflettere quanto un compendio di psicologia dell'età evolutiva.

Non nascondo che rileggere queste frasi mi ha fatto riflettere su tante cose, soprattutto sulle urla... 
Se vi va di seguirci anche su Facebook questa è la nostra pagina  itommasini4u .
A presto, Giorgia 


Linky Party 2015

Commenti

  1. Bellissimo post ma soprattutto bellissima idea! Da copiare! ˆ_ˆ

    RispondiElimina
  2. Bello, bello, bello, brava Giorgia! Idea carinissima e molto divertente, che però fa anche riflettere! Le frasi che accompagnano le tag sono geniali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie ragazze! La cosa che mi ha fatto più riflettere è stata, ahimè, l'urlo. Spero di non dividere in tanti pezzi nessuno bambino ma devo imparare ad urlare di meno!

      Elimina
  3. Ma questo kit è fantastico! Altro che mamma bis, questo me lo autoregalo ;-)
    E' una splendida idea, hai pensato a tutto e accompagnato gli oggetti a splendide frasi che ne fanno desgli strumenti per affrontare al meglio i momenti di crisi!
    Genia che sei
    E complimenti anche per il bellissimo post illustrativo...le riflessioni che fai in premessa, sull'esperienza di blogger a "tempo perso" le condivido pienamente.
    Baciuzzi <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Anche perchè a volte mi sento un genio incompreso e questi commenti aiutano tanto! Un abbraccio, Giorgia

      Elimina
  4. Bellissima idea!
    e il libro che hai suggerito mi sembra molto interessante, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libricino è piccolo ma ti assicuro che contiene un messaggio forte! Un abbraccio!

      Elimina
  5. Che idea fichissima! Sto sferruzzando vari regalini per neonati, ma il kit di sopravvivenza è fantastico! Davvero idea geniale! PS anch'io condivido appieno le riflessioni da blogger dell'ultimo minuto::: quanto mi scoccia non avere abbastanza luce naturale per le foto e dover aspettare il sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto quanti bimbi in arrivo allora! Grazie mille e buon sferruzzamento!

      Elimina
  6. Capisco bene lo stress di dover rimandare sempre e tutto ma per quanto mi riguarda il blog è un momento di condivisione che, almeno io, ho voglia di fare con chi mi segue. Non ho FB ma ho sempre l'impressione che anche lì sia tutto veloce, invece per scrivere io ho bisogno di calma. Le foto............ Già sapessi fotografare sarei un passo avanti ma tant'è, quindi mi accontento di quello che riesco a fare, come spero di fare presto la mia personalissima LIGHT BOX, cosa che ho in mente da almeno 5 anni!!! O_O O_O
    Bene dopo tutto ciò veniamo alla genialata di questo kit favoloso!!!
    Per adesso ogni mamma che conosco è al primo, ma se dovesse capitare sarà un'idea che terrò bene a mente!!! ;-)))
    Ovviamente subito pinnata!!!!!
    Kissssssssssssssssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello di Fb è l'essere immediato, vedi una cosa carina la fotografi e la posti. Anche la condivisione è più veloce... Ha i suoi lati positivi ma anche negativi come tutto. In un mondo dove tutto viene fatto di fretta è piacevole ogni tanto fermarsi a leggere un bel post! Grazie mille Betta e mi raccomando se rifai l'idea dimmelo mi farebbe piacere! Un abbraccio Giorgia

      Elimina
  7. È davvero una bellissima idea!! Avendo già un altro bambino immagino che sia tutto più difficile e questo kit può essere utile in momenti di sconforto, almeno per sorridere un po'!
    Ma il libro del pinguino? Devo dire che fa effetto già solo sentire la storia così!!!
    Tanti baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro del Pinguino è disarmante... in poche pagine e con qualche illustrazione ti fa capire l'effetto delle nostre azioni sui più piccoli! Grazie mille Rama, un abbraccio.

      Elimina
  8. Da quando ho aperto il mio blog ho scoperto questo genere di kit e li trovo fantastici! Questo qui poi è davvero originale, mi piace tantissimo!! :)
    Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i Kit e questo si è capito e in giro se ne trovano davvero di simpatici ! Mi fa piacere che anche il mio ti sia piaciuto! Grazie!

      Elimina
  9. :D oddio.....mi devo preparare psicologicamente al secondo nascituro e tutto quello che ne comporta!
    Fumare, non fumo, bere nemmeno...mi rimangono i bagni rilassanti, la lettura e la musica....aspetta forse anche dedicarmi al giardinaggio potra' servirmi....
    Mi fa piacere vedere che siamo in tante ad aver aperto il blog come un diario dove annotare per noi stessi e per gli altri.
    Un abbraccio!
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche una buona tisana.... e molte camomille! Mi racconterai presto! Un abbraccio Roby a te e al piccolo inquilino! Giorgia

      Elimina
  10. Magari ne avessero regalato uno anche a me con la nascita della mia seconda! È' bellissimo Giorgia, geniale direi, molto simpatico e ben curato! Ma come hai fatto le tag, sono favolose!
    Un bacio grande,
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici io di fatto faccio cose che vorrei per me!!!! Per le tag ti scrivo così ti spiego tutto ! Baci Giò

      Elimina
  11. sei un mito!!!!! no dico SEI UN MITO!!!!! bellissimo spassosisimo!!! grandioso direi!!!
    chissà.. ti potrò "rubare" l'idea... visto che ho delle amiche che metteranno presto in cantiere un bebè.... chissà... ?!
    ps. anche io sarei interessata su come fai a fare tag così bellissssssime :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fra grazie mille!!!!!! sarei felice se tu "rubassi" l'idea . Per quel che riguarda le tag è davvero semplicissimo e a giorni farò un post visto che me lo avete chiesto in diverse! Grazie ancora <3 Giorgia

      Elimina
  12. Fantastica idea! Inizierò a temperare matite...grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te ... dicono che sia terapeutico temperar matite, tentar non nuoce! Giorgia

      Elimina
  13. Ciao....sono nuova!! E penso che inizierò a seguirti!! Ti conosco grazie a BettaScrap,nonché mia migliore amica nella vita reale e non vurtuale,che mi ha inviato il link di questa bellissima idea!! Mi Piace davvero tanto e....le urla valgono anche per chi ha un figlio solo,come me!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! Grazie mille mi fa sempre piacere conoscere nuove "amiche" sopratutto mi piace quando si arriva al nostro blog grazie a delle segnalazioni! Betta è un vulcano di idee e di positività, sei fortunata ad essere sua amica nella vita reale! Grazie mille, Giorgia

      Elimina

Posta un commento

Grazie per averci lasciato un commento, lo leggeremo volentieri!

Post popolari in questo blog

Pasta modellabile al bicarbonato

[G] Ieri pomeriggio ho pubblicato sulla pagina Facebook del blog, la foto dei chiudi pacco natalizi preparati insieme ai bambini qualche giorno fa. Ebbene l'entusiasmo dimostrato e la richiesta di maggiori informazioni, mi ha convinto a scrivere questo post con la ricetta della pasta modellabile al bicarbonato. Purtroppo non ho foto della preparazione della pasta, ma vi lascio il riferimento al post di Country Kitty, dal quale ho preso anche io la ricetta aumentando le dosi. Troverete foto bellissime e qualche suggerimento. 
Era da tempo che volevo provare a farla, ma non sono mai stata un'amante delle paste modellabili e sopratutto non pensavo venisse così bene e che fosse così bianca. 
Così un giorno della settima scorsa ho proposto la "mia" idea ai bimbi e dopo cena abbiamo dato via ai lavori. Ecco il motivo di mancanza di foto: con loro non puoi distrarti a far foto se no in un attimo ti trovi la cucina nel caos più totale. 
Fidatevi è veramente semplice e divertente…

Pinkie Pie per Emma

[G] Nonostante le allarmanti notizie sul calo delle nascite in Italia, intorno a noi continuano a nascere bambini e così io continuo a realizzare fiocchi nascita! Come avrete capito leggendo un precedente post, son ben felice di accettare l'incarico quando mi viene richiesto... soprattutto quando si parla di rosa! Quando ho iniziato a pensare a questo "fiocco" avevo in mente altro, volevo fare una cosa diversa dalle solite nuvolette, con dei cuori, farfalle e fiori. Ma poi l'idea mal si abbinava alla stagione: fiori e farfalle in inverno non mi convincevano. Così ho pensato ad una frase di GGrande:" Tu mamma sei come Pinki Pie ti piace sempre fare dolci e organizzare feste".  Pinkie Pie, per chi non la conoscesse, è un simpatico pony della serie animata My Little Pony - L'amicizia è magica, che ama cucinare muffin e cupcakes, fare scherzi divertenti e sopratutto è la "migliore organizzatrice di party".  In effetti abbiamo molte cose in comune!  Mi…

Come colorare un timbro ... corso base per principiante

[G] Cosa avete capito??? La principiante sono io, mica voi !!!! Vi ricordate questo primo esperimento nel colorare un timbro? Ecco,  ha avuto un tale successo che ho pensato di condividere con tutti un segreto: basta poco per colorare un timbro non abbiate paura PROVATECI!!!! Non fraintendetemi, ci sono tecniche specifiche da seguire se si vuole realizzare una colorazione perfetta, così come servono colori apposta acquistabili in negozi specifici. Ma se voi come me non cercate la perfezione ma volete solo sperimentare qualche cosa per divertimento e aggiungere un tocco in più alle vostre creazioni allora non esitate. Lo dico che perchè io così mi sono sentita per anni di fronte a timbri bellissimi. Guardavo con profonda ammirazione le colorazioni di artiste bravissime senza acquistare nessun timbro perchè pensavo che tanto non colorandolo non me ne sarei fatta niente. Pensavo anche che la colorazione fosse possibile solo con pennarelli troppo costosi per essere solo un piccolo passate…